image

“Baglietto – 160 anni di nautica italiana”. L’inizio della gloriosa storia del cantiere

15 dicembre 2014

Baglietto ha presentato a Milano presso il Museo della Scienza e della Tecnologia il libro “Baglietto – 160 anni di nautica italiana”, che celebra la storia del più antico cantiere italiano di imbarcazioni da diporto. La presentazione è stata moderata dal giornalista Federico De Rosa. Il libro, curato dai tre giornalisti specializzati Roberto Franzoni, Dominique Gabirault e Justin Ratcliffe, celebra la lunga vita del marchio del Gabbiano attraverso una raccolta di testi e immagini inedite.

La Storia di Baglietto racconta 160 anni d’Italia passando attraverso guerre, il boom economico, crisi e grandi successi internazionali, proponendo sempre imbarcazioni caratterizzate da innovazione tecnica, stile e massima qualità progettuale e costruttiva. E’ la storia di tanti armatori illustri, pontefici, capi di Stato, musicisti, scrittori, imprenditori, ma anche puri appassionati che hanno scelto questo marchio, simbolo ancora oggi della capacità tutta italiana di creare Stile, Arte e Bellezza.

Nell’occasione della celebrazione di questo importante anniversario, il Gruppo Gavio, dal 2012 proprietario del cantiere, ha voluto pubblicare un libro che ripercorresse le tappe principali del suo percorso e le numerose innovazioni che hanno portato il marchio del Gabbiano a volare dalla spiaggia della natia Varazze verso i mari di tutto il mondo. Il libro è diviso in sei capitoli e un’appendice.

Nei primi quattro capitoli si ripercorre la storia di oltre un secolo e mezzo che ha visto le vicende del cantiere svilupparsi parallelamente ai momenti di gloria, conflitto, disperazione e successiva ricostruzione che hanno caratterizzato la storia d’Italia. Baglietto si afferma in Europa, a quei tempi l’unico mercato per imbarcazioni da diporto e yacht. In particolare il secondo capitolo è dedicato alla tecnica, di cui il cantiere è stato un avanguardistico promotore, elaborando soluzioni e metodi che sarebbero poi stati adottati da tanti altri cantieri a livello continentale.

Il quinto capitolo è dedicato all’ingresso del Gruppo Gavio nella proprietà del cantiere: Beniamino Gavio, Presidente di Baglietto, ha fortemente voluto che il cantiere tornasse ad essere il simbolo per eccellenza della nautica italiana, recuperando elementi e concetti della gloriosa tradizione, rivedendo le linee senza sconvolgerne la memoria. Il sesto capitolo, invece, raccoglie una rassegna di ricordi, esperienze personali e aneddoti di celebrità internazionali, nobili, grandi imprenditori o semplicemente armatori entusiasti che hanno posseduto nella loro vita uno yacht con il marchio del Gabbiano.

L’appendice, interamente dedicata alle costruzioni realizzate nel XXI secolo, presenta una carrellata degli scafi plananti e dislocanti che rappresentano le recenti tendenze stilistiche del cantiere.

Chiude il libro il grande pannello contenente la lista di tutti le imbarcazioni Baglietto, civili e militari, costruite dal 1958 ad oggi, con l’indicazione dei nomi originari e di quelli assegnati successivamente, oltre ai dati tecnici di ciascuno scafo.

Il libro illustra i primi160 anni di vita del Cantiere Baglietto.

Il  libro illustra i primi160 anni di vita del Cantiere Baglietto.
Il  libro illustra i primi160 anni di vita del Cantiere Baglietto.
Il  libro illustra i primi160 anni di vita del Cantiere Baglietto.
Il  libro illustra i primi160 anni di vita del Cantiere Baglietto.