image

Baglietto presenta alla stampa internazionale i programmi futuri ed una nuova linea di prodotti da 40m a 50m

30 settembre 2016
Monaco, 29 Settembre 2016. Si apre con le migliori aspettative l’anno nautico di Baglietto che ha presentato oggi in una conferenza stampa presso lo Yacht Club de Monaco i programmi ed i progetti dell’azienda per il futuro. Investimenti per un valore di 12 milioni sono, infatti, previsti entro il 2020 in strutture operative, risorse umane e ricerca e sviluppo prodotto. Dopo lo stanziamento di 20 milioni negli ultimi 4 anni per la costruzione di 2 nuovi capannoni e l’adeguamento ai migliori standard costruttivi dell’intero impianto produttivo, il progetto di rinnovamento del cantiere prevede la costruzione di un terzo capannone per imbarcazioni fino a 65m ed una nuova darsena coperta. Importanti sforzi sono previsti anche nello sviluppo del prodotto. I saloni di Cannes e Monaco hanno premiato con successo le due ultime costruzioni di 46m e 54m, il Baglietto 46m Fast ed il MY Unicorn, ed una nuova linea è stata introdotta oggi a completare la gamma di produzione dello storico marchio e che comprende già una linea planante in alluminio ed una dislocante in acciaio e alluminio tra i 35m ed i 65m. La nuova linea di prodotto si inserisce nel segmento di mercato di imbarcazioni tra i 40 ed i 50 m e porta la firma di due importanti studi di design italiani – Francesco Paszkowski Design e Hot Lab. I prodotti si caratterizzano per le linee moderne e lo slancio di prua verticale, secondo una delle richieste maggiormente ricorrenti da parte del mercato. Il progetto prevede 3 diversi modelli di 41m, 44m e 50m fortemente caratterizzati e riconoscibili e nasce in versione semi-dislocante con scafo in alluminio ma è già allo studio una versione dislocante in acciaio e alluminio. “Questa nuova serie – commenta Michele Gavino, Direttore Generale di Baglietto – si inserisce nell’ambito di un processo di rinnovamento già avviato con il 46m Fast e che vuole il marchio del Gabbiano sempre più vicino alle richieste del mercato mantenendo però ferma la forte personalità del brand e lo stile Baglietto. Abbiamo chiesto a due grandi designer di interpretare il futuro di Baglietto senza perdere di vista il legame indissolubile con la sua storia e la sua identità”. Il capostipite della linea è il Baglietto 44m.
FRANCESCO PASZKOWSKI DESIGN 
Linee contemporanee, slanciate e filanti per il design di Francesco Paszkowski, che da più di 20 anni interpreta felicemente il marchio del Gabbiano, e che trovano nella prua verticale il maggiore elemento distintivo pur mantenendo inequivocabile lo stile Baglietto. A poppa l’ampio beach club risponde ad un’altra delle maggiori richieste di mercato. L’ampia cabina armatoriale sfrutta tutta la larghezza del main deck, mentre la zona ospiti può agilmente trasformarsi in una suite grazie alle pareti comunicanti e modulabili. Il sun deck di ca. 100mq offre una pool ed un’ampia zona prendisole.
HOT LAB 
Design dinamico ma non aggressivo per il 44m Baglietto disegnato da Hot lab che trova ispirazione nell’architettura, particolarmente nel trattamento della verticalità di strutture e vetri e nel car design, per il trattamento delle forme. Elemento connotante, la prua, alta e verticale, è enfatizzata dalla posizione piuttosto arretrata del parabrezza leggermente inclinato in avanti. Al suo opposto La poppa ospita un ampio portellone, che si ribalta verso il basso formando una comoda piattaforma e consente l’accesso al garage di poppa. La suite armatoriale, full beam e disposta a prua, riceve molta luce naturale tramite le ampie finestrature e un lucernario ricavato nel tavolo del salottino esterno. A pruavia è stato ricavato un terrazzino raggiungibile tramite uno scenografico portello vetrato. Lo studio di carena di entrambi i progetti è dell’engineering Baglietto. Per la versione in alluminio è prevista una velocità di 20/22 nodi con un’ autonomia di 4000 miglia e sarà qualificata sotto le 500 gt. Il Cantiere Baglietto spa, con sede a La Spezia, è specializzato nella costruzione di nuove imbarcazioni plananti in alluminio da 35 a 50 metri e megayacht dislocanti superiori ai 40 metri in acciaio e alluminio a cui si affianca anche un’attività di refitting e ricostruzioni navali di assoluta eccellenza oltre alle costruzioni militari, con il marchio Baglietto Navy, antica tradizione del marchio del “Gabbiano”. Esteso per oltre 35.000 mq e affacciato in pieno Golfo dei Poeti, area strategica per il traffico dei megayacht nell’area Tirrenica, il cantiere ha completato un importante progetto di ricostruzione che ha previsto significativi interventi sia nelle strutture produttive che commerciali. Il cantiere Baglietto oggi può offrire ai suoi clienti un full range di prodotti tra i 35m ed i 65m nei segmenti plananti (la linea FAST, che include, oltre ad un’imbarcazione open di 44m, un 35m, un 43m ed un 46m) e dislocanti (di 44m, 48m, 48m Explorer, 55m e 62m) cui si aggiunge la linea “tender” degli MV di 13 e 19m.