image

NUOVO APPUNTAMENTO CON BAGLIETTO ALL’EDIZIONE 2019 DEL MYS

Lo storico brand del Gabbiano introduce il nuovo 65m firmato Francesco Paszkowski Design e svela un esclusivo progetto di interni realizzato in collaborazione con Visionnaire

 

Monaco Yacht Show, 25-28 settembre

 

Monaco, 26 settembre 2019 – Baglietto, storico cantiere con sede a La Spezia, ha presentato durante la conferenza stampa che si è svolta oggi al Monte-Carlo Bay e Resort di Monaco, un esclusivo progetto realizzato in partnership con Visionnaire, azienda bolognese specializzata nell’arredamento di alto gamma, per un concept di allestimento degli interni del 48m T-Line del cantiere oltre a svelare il modello dell’ultimo progetto firmato FPD di 65m. .

“ Il 65m -che avevamo  introdotto come puro concept lo scorso anno-  è un progetto sul quale puntiamo molto sia per i contenuti stilistici che per le soluzioni tecnologiche d’avanguardia”  commenta Michele Gavino, CEO Baglietto.

“Inauguriamo la nuova stagione nautica – continua il CEO Baglietto – con importanti progetti in collaborazione con partner e designer di altissimo livello con l’obiettivo di offrire alla nostra clientela un prodotto sempre più ‘custom’ Partnership capaci di interpretare la filosofia e l’identità del nostro marchio, garantendo la coerenza stilistica e qualitativa che viene ricercata in chi sceglie di vivere il brand Baglietto”.

Ad oggi gli yacht in costruzione presso il cantiere della Spezia, nel quale è appena stata avviata la costruzione di un nuovo e moderno capannone per navi fino a 65m, sono 4: un 54m ed un 40m, in consegna nel 2020 entrambi disegnati da Horacio Bozzo per gli esterni con interni rispettivamente di Hot Lab e Achille Salvagni. A firma Paszkowski Design, invece, il 43m Fast HT previsto per consegna nel 2021. Infine, procede secondo il programma stabilito la produzione in speculazione di un terzo modello di 48m T-Line, gemello di Andiamo e Silver Fox, in consegna anch’esso nel 2021.

 

Baglietto 65m V-LINE by FRANCESCO PASZKOWSKI DESIGN

Passato e presente si passano idealmente il testimone in questo concept di 65m le cui linee erano state anticipate in anteprima assoluta lo scorso anno proprio al MYS. Se il sapore un po’ retrò del roll-bar, infatti, ricorda i grandi classici di Baglietto come l’Adler dal quale il designer prende esplicito spunto, la prua verticale ed una innovativa poppa rispondono invece a stilemi moderni e attuali. Il profilo alterna linee morbide a tratti più potenti con le ampie vetrate perfettamente mimetizzate nella struttura grazie ad una speciale pellicola oscurante.

Motore d’ispirazione del progetto 65m T-Line è il collegamento luce – acqua che si ritrova in molte scelte estetiche dello yacht: dalle finestrature a tutta altezza nel main deck e nell’upper deck, elemento ormai distintivo delle imbarcazioni Baglietto firmate Francesco Paszkowski, alla piscina sull’upper deck con fondo trasparente affacciato su di un grande acquario posto sul main deck. Anche la grande lobby centrale gode di luce naturale che filtra direttamente dagli skylight a vetri del fly bridge .

Invece delle scale, al main deck si accede tramite corridoi laterali continui. Tra l’esterno e gli interni è collocata un’area di transizione, un vero e proprio winter garden, chiuso da una vetrata trasparente che consente agli ospiti di conversare anche in condizioni meteo avverse in piena luce naturale grazie anche agli skylight posti sul cielino. Su questo ponte trova posto l’acquario, elemento di arredo, in corrispondenza della piscina del ponte superiore. Alle spalle una grande zona conversazione e zona dining per 12 ospiti direttamente connessa alla moderna galley attrezzata per l’alta ristorazione.  Più a prua si accede alla suite armatoriale e ad una cabina Vip con accesso esclusivo ad una gym privata.

Le accommodation prevedono un layout a 6 cabine: 4 sono disposte sul lower deck al quale si accede da un ascensore che collega tutti i ponti o direttamente da un comodo portellone laterale nella lobby.   L’area di prua su questo ponte è occupata dalla crew ed include oltre agli alloggi anche la crew mess.

A poppa, sempre sul ponte inferiore, il garage allagabile offre alloggio ad un tender di 10m. Spazio polifunzionale e luogo ideale per la vita a bordo a contatto con il mare e con la luce naturale, l’area poppiera, grazie anche a 2 portelloni laterali, si può trasformare in enorme beach club con gym o ancora  in una pool area, se il tender è varato. Alle spalle della beach è posizionata una generosa zona wellness che include sauna, hammam e servizi dedicati.

Salendo sul ponte superiore, in corrispondenza del grande acquario del ponte principale, troviamo la piscina con area prendisole e zona pranzo con ampio bar. All’interno la cinema room a tutta larghezza e la timoneria con annessa la cabina del comandante a prua.

Infine, una seconda piscina è localizzata sul ponte sole con vasta zona prendisole ed un’area conversazione al fresco del roll bar.

Non manca a prua un helipad per atterraggi touch -and-go come pure una zona garage per l’alloggio di un rescue tender di 5,4m e di due moto d’acqua.

Diverse motorizzazioni sono allo studio per questo progetto. Si prevede anche una soluzione ibrida.

****

Lo stile VISIONNAIRE nel 48m T-LINE di Baglietto

 

Una partnership che nasce dall’esigenza di una clientela che sempre più spesso vuole godere degli interni della casa anche all’interno degli yacht, esprimendo la volontà di vivere la quotidianità sia a casa, sia a bordo con i medesimi comfort e lo stesso benessere. E’ con tale spirito che è nata l’idea della collaborazione con Visionnaire, marchio italiano tra i leader dell’arredamento di alto di gamma, per un concept di  realizzazione degli arredi interni del 48m T-Line firmato Baglietto. Una sfida che i due marchi hanno colto con entusiasmo, accumunati dagli stessi valori e da uguale filosofia imprenditoriale.

Il concept verte sulla configurazione di alcuni ambienti, lo studio della vivibilità degli spazi indoor/outdoor e dell’interior design degli stessi, dalla scelta degli arredi appropriati alle finiture di ciascun ambiente. In particolare l’intervento di Visionnaire si è concentrato su 3 aree :

–  Sul main deck: living; dining; owner’s bedroom; owner’s bathroom

–  Sull’upper deck : outdoor e home theatre

–  Sul lower deck: studio di 3 cabine vip

 

Gli interni ricalcano linee semplici, pulite e contemporanee, ma al contempo dalla forte personalità che sfruttano i contrasti cromatici nei rivestimenti degli arredi e nelle parti fisse come il controsoffitto in ottone délabré scuro e il pavimento in legno chiaro. C’è un senso di spazialità continua, fluida, che cambia totalmente la concezione della distribuzione rigida degli spazi e la chiara volontà di creare una forte connessione tra l’outdoor e l’indoor, attraverso una prospettiva centrale sulla zona dei divani esterni.

Le zone living e dining giocano su tonalità tenui e neutre come il colore perla dei divani e il grigio policromo del tavolo Revenge. L’unico elemento di contrasto è il velluto ottanio utilizzato per il rivestimento delle sedie e dei cuscini.

Nella cabina armatoriale vengono riproposte le stesse atmosfere contemporanee della zona living: la scelta degli arredi si riferisce alle ultime collezioni; la testata del letto Emotion in questo caso è stata ridisegnata con una personalizzazione ad hoc e quindi sviluppata su tutta la superficie. Per le pareti sono state utilizzate delle carte da parati in tessuto in abbinamento agli arredi. Per le cabine vip sono stati scelti tre modelli di letto: il Ripley, il Perkins e il Beloved, ancora una volta studiati ed adattati alle diverse geometrie degli ambienti. In questo caso per le pareti sono stati utilizzati pannelli in legno e/o marmo e carta da parati in tessuto di diverse cromie per dare un’identità precisa a ciascuna cabina.

L’area destinata all’home theatre, particolarmente suggestiva perché completamente aperta al paesaggio esterno, è stata arredata con il divano componibile Anthem che occupa l’intero perimetro dell’ambiente lasciando, anche in questo caso, aperta la prospettiva sull’outdoor dell’Upper deck.

La zona outdoor ha un grande tavolo ovale, il Solstice, con piano in marmo adatto ad ospitare 10/11 persone, una zona con divani angolari Palm Beach e relativi tavolini e un’area occupata dall’isola bar Serendipity.

 “È un orgoglio poter lavorare insieme e in perfetta sinergia, con un’azienda come Baglietto con un know how così notevole”, conclude Andrea Gentilini Ceo di Visionnaire. “Un progetto importante che, se da un lato conferma la storica capacità bespoke del Brand Visionnaire, unita all’eccellenza del savoir faire made in Italy, dall’altro, mostra anche la sua naturale passione per il design e attitudine a misurarsi con altre realtà del settore luxury.”

Lo scafo no. 10233 del Baglietto 48m T-Line è attualmente in costruzione presso il cantiere spezzino con consegna prevista per il 2021.

 

Cantiere Baglietto

Il Cantiere Baglietto Spa è specializzato nella costruzione di nuove imbarcazioni plananti e semidislocanti in alluminio da 35 a 50 metri e megayacht dislocanti superiori ai 40 metri in acciaio e alluminio, a cui si affianca anche un’attività di refitting e ricostruzioni navali di assoluta eccellenza e di costruzioni militari, antica tradizione del marchio del “Gabbiano”. Esteso per oltre 35.000 mq e affacciato in pieno Golfo dei Poeti, area strategica per il traffico dei megayacht nell’area Tirrenica, il cantiere ha appena completato un nuovo progetto di ricostruzione che ha previsto significativi interventi sia nelle strutture produttive che commerciali.

 

 

Contatti stampa:

Ufficio Stampa Baglietto

Raffaella Daino rdaino@baglietto.com / tel. +393481535373

 

Ufficio Stampa

Elena Todisco elena.todisco@it.ey.com / tel. +39 3391919562

Susanna Tagliento susanna.tagliento@it.ey.com / tel. +39 3316367029

Francesca Luciani francesca.luciani@it.ey.com / tel. +39 3371337923

Lo stile VISIONNAIRE nel 48m T-LINE di Baglietto

Lo stile VISIONNAIRE nel 48m T-LINE di Baglietto
Lo stile VISIONNAIRE nel 48m T-LINE di Baglietto
Lo stile VISIONNAIRE nel 48m T-LINE di Baglietto