Il Baglietto T52 vince il World Superyacht Award 2024 nella categoria Displacement Motor Yachts 499GT and below, 45m and above

image-post
SHARE
6 Maggio 2024

Il Baglietto T52 vince il World Superyacht Award 2024 nella categoria Displacement Motor Yachts 499GT and below, 45m and above

La Spezia, 6 maggio 2024_ Il Baglietto T52, scafo no.10238 dislocante in acciaio e alluminio firmato Francesco Paszkowski Design sia per gli esterni che per gli interni, questi ultimi in collaborazione con Margherita Casprini vince l’oscar della nautica 2024 nella categoria “Displacement Motor Yachts 499GT and below, 45m and above”. 

La premiazione è avvenuta ieri sera nella suggestiva cornice dell’Arsenale di Venezia. Il World Superyacht Award è stato attribuito dalla giuria di armatori ed esperti della rivista Boat International con la motivazione: “(…) I giudici hanno notato l’ampio prendisole di 135 metri quadrati dello yacht, definito “uno dei migliori spazi a bordo”. Hanno anche apprezzato l’insolito design dell’area poppiera con un beach club che si sviluppa su tre livelli e comprende una grande piscina di 3,7 metri di lunghezza con pavimento a scomparsa. Nella loro valutazione, i giudici hanno anche riconosciuto il sistema di propulsione ibrida che consente al comandante di scegliere la modalità di crociera più efficiente per contenere il consumo di carburante e ridurre l’impatto ambientale. (…) Il design originale del T52 ha soddisfatto molti dei desideri dell’armatore (…) Una scala retrattile [collega abilmente il ponte sole con l’area lounge di prua sul ponte superiore, offrendo] un collegamento fresco e innovativo alla vita all’aperto a bordo, che i giudici hanno apprezzato”.

“Questo premio ci riempie di orgoglio e di particolare emozione – è il commento a caldo dell’Amministratore Delegato Diego Michele Deprati- perché riconosce un progetto sul quale abbiamo costruito non solo la Baglietto di oggi, ma anche quella di domani e del prossimo futuro. In quest’anno particolare nel quale Baglietto festeggia il suo 170° anniversario, questo premio mette il suggello ad una tradizione che sin dalle origini del marchio ha sempre dimostrato la sua grande capacità ad innovare e la sua visione per il futuro, senza mai tradire le proprie radici”

Primo scafo di una linea di successo che ha visto in soli tre anni la vendita di ben 8 esemplari in consegna nei prossimi anni, il T52 presenta caratteristiche uniche, che rispondo perfettamente alle richieste del mercato attuale. Le linee pennellate da Francesco Paszkowski Design riprendono gli stilemi classici della tradizione dislocante Baglietto in acciaio sotto le 500GT, attualizzate in uno yacht dal sapore assolutamente contemporaneo, unico e dalla personalità fortemente distintiva. Degna di nota anche la forte propensione green della linea che prevede anche la possibilità di motorizzazione ibrida, per una modalità di navigazione più efficiente volta a ridurre i consumi e l’impatto ambientale.

Il contatto con il mare è garantito dall’originale design della poppa aperta con un beach club disposto su 3 livelli – già diventata un marchio di fabbrica del nuovo corso Baglietto: la grande piscina presenta la particolarità di una chiusura “a scomparsa”, grazie ad un pavimento con movimentazione up/down che permette di estendere ulteriormente lo spazio del ponte quando non in uso. Le grandi finestrature a tutta altezza e apribili su 3 lati del ponte superiore creano una piacevole zona lounge “al fresco” con area conversazione e zona pranzo godibile con qualsiasi situazione atmosferica. Il ponte sole lungo circa 24 metri, altro elemento connotante dello stile Baglietto, non teme confronti sul mercato di imbarcazioni di dimensioni e volumi similari, e conferma la tradizione degli yacht dislocanti del brand.

Baglietto:

Il Cantiere Baglietto è specializzato nella costruzione di nuove imbarcazioni plananti in alluminio e megayacht dislocanti e semidislocanti in acciaio e alluminio dai 35 ai 65 metri. Baglietto oggi conta di 2 sedi produttive, a La Spezia (headquarter) e Carrara (sede operativa). La sede di La Spezia si espande su una superficie di ca. 35.000mq. Importanti investimenti hanno visto, negli ultimi anni, il rinnovamento dell’intero impianto produttivo con la costruzione, a La Spezia, di 3 nuovi capannoni per imbarcazioni fino a 65m e banchine attrezzate per ospitare navi fino a 70m. Un travel lift da ca 1200 t, il più grande in Europa, consente l’alaggio e varo di yacht fino a 65m.  L’unità operativa di Carrara conta, invece, 2 aree di 5000mq ciascuna destinate una alla costruzione delle imbarcazioni militari con marchio Baglietto Navy, oltre che di alcuni modelli dell’iconico marchio Bertram Yachts, dal 2015 parte del gruppo Baglietto; La seconda area comprende 4 nuovi capannoni destinati alla costruzione della linea DOM e yacht fino a 46m.

 

Contatti stampa:

Ufficio Stampa Baglietto

Raffaella Daino rdaino@baglietto.com

tel. +393481535373

NEGRI FIRMAN PR & COMMUNICATION

Via Morimondo 34, 20143 Milano

+39 02 50020500

baglietto@negrifirman.com

Sofia Gallo

Communication Specialist

S.gallo@negrifirman.com